RISK MANAGEMENT THOUGHT LEADERSHIP

Sign up to Newsletter
La gestione degli NPL, l’expertise Prometeia a servizio delle banche turche
Event

La gestione degli NPL, l’expertise Prometeia a servizio delle banche turche

Workshop Prometeia a Istanbul, 16 gennaio 2018
 
 
 
 
 

Anche il sistema bancario più sano dovrebbe essere pronto ed equipaggiato per affrontare una fase di deterioramento dei crediti.

Questo il messaggio del workshop Prometeia sulla gestione e valutazione dei crediti deteriorati (NPL) in Turchia, dove il livello di guardia non è ancora stato superato (l’NPL ratio si attesta ancora intorno al 3,2%).

Prometeia in questo paese è leader di mercato per le soluzioni di risk management, dove è considerata tra i massimi esperti per la gestione del rischio di credito.

Potendo contare su modelli e soluzioni sviluppati per i paesi europei (in alcune aree l’NPL ratio è sopra i livelli di allerta definiti dalle autorità di regolamentazione), Prometeia ha l’expertise giusta per assistere gli intermediari nel riconoscimento, la gestione e, potenzialmente, la vendita di questi asset sul mercato.

L’evento a porte chiuse ha visto la partecipazione di manager da tutte le principali banche turche. Sono state presentate le ultime evoluzioni del quadro regolamentare fissato dalle autorità di supervisione bancaria in Europa e gli strumenti per affrontarle. Negli ultimi due anni, infatti, le novità di regolamentazione specifiche per gli NPL sono diventate sempre più frequenti, con l’obiettivo di armonizzare modelli e processi e spingere le banche a dotarsi di strategie per i crediti non performing chiare e ben governate (oltre a sistemi di early warning ben strutturati).

Quello che ci stiamo lasciando alle spalle è stato un “decennio molto impegnativo”, come lo ha definito Paolo Sarcinelli, a capo del dipartimento di International Credit di Intesa Sanpaolo e ospite d’onore della conferenza. Un decennio che ha obbligato molti tra i più grandi istituti del Continente ad azzerare il valore di miliardi di euro di prestiti e a ripensare il modo in cui erano gestiti e accantonati. La lezione di questi anni difficili può essere adesso molto utile per le banche di paesi come la Turchia.

Prometeia ha così mostrato il proprio approccio – con esempi pensati su misura per lo scenario bancario turco – per la stima dei tassi di recupero, la selezione del portafoglio e il pricing delle cattive esposizioni: un mercato piuttosto difficile, dove la forbice tra prezzo offerto e quello domandato può essere molto ampia, a causa degli alti rendimenti richiesti dai fondi specializzati nell’acquisto di NPL.

Prometeia ha inoltre espresso la propria visione sulle modalità con cui le nuove regole IFRS 9 impatteranno il mondo dei crediti deteriorati, sia in termini di rilevamento che di accantonamento – una nuova sfida per chiunque, non importa quanto solido sia il sistema -, e ha condiviso la propria esperienza nel disegno e l’implementazione di un approccio integrato per le controparti aziendali in crisi.

Un intero set di metodologie e strumenti manageriali adesso a disposizione di tutte le banche turche.

 
Workshop sulla gestione e valutazione dei crediti deteriorati (NPL) in TurchiaWorkshop sulla gestione e valutazione dei crediti deteriorati (NPL) in Turchia
 
Workshop sulla gestione e valutazione dei crediti deteriorati (NPL) in TurchiaWorkshop sulla gestione e valutazione dei crediti deteriorati (NPL) in Turchia
 
Workshop sulla gestione e valutazione dei crediti deteriorati (NPL) in TurchiaWorkshop sulla gestione e valutazione dei crediti deteriorati (NPL) in Turchia
 
Workshop sulla gestione e valutazione dei crediti deteriorati (NPL) in TurchiaWorkshop sulla gestione e valutazione dei crediti deteriorati (NPL) in Turchia
 
Workshop sulla gestione e valutazione dei crediti deteriorati (NPL) in TurchiaWorkshop sulla gestione e valutazione dei crediti deteriorati (NPL) in Turchia