Politiche economiche e mercati finanziari: le incognite note

“Dopo aver eliminato l'impossibile, ciò che resta, per improbabile che sia, deve essere la verità” scriveva lo scozzese Arthur Conan Doyle (1859 – 1930).

Abbiamo giocato con le parole, sul confine tra il noto e l’ignoto, nel titolo di questo Percorso: “politiche economiche e mercati finanziari: le incognite note”. Ne abbiamo discusso con gli investitori e i rappresentanti dell’industria finanziaria che hanno preso parte alla due giorni di serrati lavori a Edimburgo. Gli abstract dei vari interventi sono disponibili nel numero speciale di ANTEO.

Gli interventi sono stati ricchi di spunti di riflessione sulle opportunità e sui rischi di questo contesto di mercato, ancora immerso nella sovrabbondante liquidità iniettata nel sistema dalle Banche Centrali. Non è stato facile per i gestori che hanno calcato il palco scozzese districarsi tra le incognite. Li ringraziamo quindi doppiamente, per il contributo interpretativo che hanno dato e per l’imprescindibile supporto alla realizzazione del nostro Percorso, sempre più impegnativo data la rilevante crescita, anno dopo anno, degli investitori istituzionali che danno fiducia a Prometeia Advisor.

Investitori e gestori hanno inoltre avuto modo anche quest’anno di interagire sia nelle sessioni plenarie sia nelle tavole rotonde, mentre le storiche “sessioni parallele” sono state l’occasione per un confronto tra gli specifici team di Prometeia Advisor e i soli rappresentanti di fondazioni, fondi pensione, casse di previdenza e, per la prima volta, anche di casse e fondi sanitari (ormai presenza non marginale tra gli investitori che supportiamo).

Altra novità, oltre a questa quarta “parallela”, è stato il pomeriggio di lavori del sabato, dedicato a un confronto più specifico tra industria, advisor e investitori sul tema dei trend dell’ultimo anno di selezioni di gestori e strumenti finanziari.

La 13° edizione dei Percorsi nell’anno 2017 sfida ogni cabala: anche noi di Prometeia Advisor siamo pronti ad accettare le numerose sfide che i mercati e il contesto competitivo in cui operiamo ci pongono quotidianamente di fronte!

Siamo alla vigilia dell’entrata in vigore della Direttiva MiFID II (dal 1° gennaio 2018, speriamo anche in Italia) e in un momento importante di rivisitazione delle asset allocation e dei processi di investimento da parte di clienti sempre più maturi ed esigenti, oltre che attenti ai costi. 

La sfida di Prometeia Advisor, che l'anno prossimo festeggerà i vent’anni di attività, rimane quella di innovare e ampliare la gamma e la qualità dei servizi offerti agli investitori al cui fianco lavoriamo quotidianamente.

Non è facile in un agone in cui ancora il “campo di gioco non è livellato”, a quasi dieci anni dall’entrata in vigore in Italia della MiFID I! Competiamo con i colossi multinazionali, ma anche con singoli individui, gestori a volte “travestiti” da consulenti, società che preferiscono la “mano leggera” di molti regolatori esteri a quella certamente più severa di Banca d’Italia e CONSOB (per i soggetti vigilati, ma a piena salvaguardia della sicurezza dei loro clienti).

Le sfide non ci fanno paura, anzi, ci stimolano a fare sempre di più e sempre meglio, grazie anche al supporto del Gruppo Prometeia, sempre più grande e forte delle sue competenze metodologiche e tecnologiche, con una sempre più rilevante presenza internazionale.