NEWS

23 marzo 2016

Convegno di presentazione del Rapporto di Previsione – marzo 2016

Il Rapporto di Previsione avrà un orizzonte di otto anni e sarà costretto guardare oltre la polvere sollevata sui mercati finanziari dalla inusuale concomitanza di diversi rischi.

Una volta depositata la polvere, i tassi di interesse, i tassi di crescita e i prezzi del petrolio e delle materie prime si prospettano più bassi delle aspettative che avevamo un anno fa. Ma quale sarà la loro diffusione tra le diverse aree mondiali? La desincronizzazione delle transizioni demografiche mostrerà già i suoi effetti sulla distribuzione della domanda mondiale e sul risparmio globale? Saranno le difficoltà a uscire dalla trappola della liquidità globale a fare la differenza? Le tensioni geopolitiche, nell'assunto che col tempo rientrino, avranno effetti sull'integrazione reale e finanziaria?

Nel corso di questi anni dovrà andare a regime Basilea III, la Cina dovrebbe completare l’integrazione nei mercati mondiali e l’Europa il disegno complessivo dell’Unione Bancaria. L’Europa potrà continuare a traccheggiare senza risolvere i suoi problemi istituzionali, col rischio di dover attraversare una nuova fase recessiva globale?

Per quanto riguarda il nostro Paese, la crescita  riuscirà a recuperare almeno parte del terreno perduto rispetto all'Europa? Il mercato dei capitali si svilupperà in modo tale da superare le difficoltà di finanziamento bancario delle nostre imprese? L’evoluzione politica dell'Italia e dell’Europa consentiranno di sfruttare tutte le opportunità che integrazione e valorizzazione del capitale umano degli immigrati offrono?

La partecipazione è riservata esclusivamente agli associati.

Royal Hotel Carlton
Via Montebello, 8
Bologna

 

programma

 
  1. 10:30

    Le previsioni di Prometeia: 2016-2023 Paolo Onofri, Stefania Tomasini, Lorena Vincenzi (Prometeia)

  2. 11:45

    Mercati finanziari: da disorientati a disincantati Andrea Delitala (Pictet Asset Management)

  3. 12:15

    Institutional and economic challenges for Europe in the medium run Jens Ulbrich (Deutsche Bundesbank)

  4. 12:45

    L'economia italiana fra vincoli e incentivi nel contesto internazionale Francesco Giavazzi (Università Bocconi)

  5. 13:15

    Discussione generale

TAG