Industria, a luglio recupero del 64% rispetto ad aprile

10 settembre 2020

Manuel Bonucchi

Prosegue a luglio, per il terzo mese consecutivo, il recupero post-lockdown con un tasso di crescita congiunturale positivo (+7.4% rispetto a giugno)

Prosegue a luglio, per il terzo mese consecutivo, il recupero post-lockdown con un tasso di crescita congiunturale positivo (+7.4% rispetto a giugno). Le informazioni disponibili disegnano un quadro decisamente positivo per il III trimestre, con un rimbalzo dell’industria del 25% rispetto al II. Il risultato del III trimestre è compatibile con una crescita congiunturale del Pil di circa l’11% nello stesso periodo, guidata anche dalla netta ripresa del settore dei servizi. Più incerte le prospettive per gli ultimi tre mesi dell’anno, per il quale le attese delle imprese delineano uno scenario di forte, sia pur fisiologico, rallentamento del processo di ripresa.

La crescita di produzione industriale a luglio lascia in eredità un cospicuo recupero (pari al 64%) rispetto al mese di aprile, periodo di più intenso blocco dell’attività industriale dovuto alla pandemia. Rispetto a luglio dello scorso anno, sono ormai solo 8 i punti percentuali di perdita di attività.



 

In luglio la produzione industriale è cresciuta mese su mese sia in Francia sia in Germania (4,5% e 2,8%). In entrambi i Paesi il livello è inferiore ai valori pre-Covid di circa 10 punti percentuali, mentre all’Italia, il migliore fra i grandi Paesi europei, rimane da recuperare solo il 5%.

Considerata la dinamica dei diversi settori industriali rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, l’indice di diffusione a luglio mostra come i settori in crescita sia tornato ad aumentare, passando dallo 0 al 13%.
Prometeia stima che il miglioramento in atto sia decisamente rallentato ad agosto. I primi segnali di stabilizzazione provengono dagli indicatori qualitativi delle attese delle imprese che portano a prevedere una stagnazione dell’attività industriale fra settembre e ottobre.

Va ricordato, come più volte evidenziato anche dall’Istat, che l’unicità della situazione rende probabili ampie revisioni dei dati.

 
 
mag-20
giu-20
lug-20
ago-20
set-20
ott-20
var. % sul mese precedente
41.5
8.2
7.4
0.9
-0.1
0.1
Fonte: previsioni Prometeia (in grassetto) su dati Istat

Leggi tutti gli insight