Industria, la caduta di produzione di aprile ipoteca la crescita del II trimestre

10 giugno 2019

Manuel Bonucchi

Ad aprile -0.7% rispetto a marzo dopo il modesto rimbalzo positivo del I trimestre

Con la pubblicazione del dato di aprile (-0.7% rispetto a marzo), si confermano le attese di un nuovo indebolimento dell’attività economica nel II trimestre, dopo il modesto rimbalzo positivo del I. La prima crescita dopo ben quattro trimestri di caduta, infatti, è stata influenzata principalmente da fattori temporanei.

La debolezza del settore industriale italiano è condivisa, e in misura ancora più intensa, da quello tedesco, non dall’industria francese e spagnola ancora su un trend in espansione, sia pure su ritmi minori. Da quando il settore dell’auto è entrato in difficoltà la scorsa estate, Italia e Germania sono accomunate da una perdita di produzione industriale fra il 2 e il 3%. 

 

Per quanto concerne il dato di aprile, la riduzione della produzione industriale è diffusa a quasi tutti i principali raggruppamenti di industrie; solamente la produzione di beni energetici ha registrato una crescita rispetto a marzo (+3.6%). Considerata la dinamica dei settori industriali rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, ad aprile i settori in crescita sono diminuiti dal 41 al 33%, con un andamento molto simile a quello verificatosi in Germania.

Per il II trimestre Prometeia attende una brusca frenata della produzione industriale (-0.9% sul trimestre precedente e -1.4% sul corrispondente), compatibile con una stagnazione/contrazione del Pil.

 
 
feb-19
mar-19
apr-19
mag-19
giu-19
lug-19
var. % sul mese precedente
0.7
-1.0
-0.7
0.6
-0.4
0.1
Fonte: previsioni Prometeia (in grassetto) su dati Istat