Commodity, Indice Prometeia in leggero aumento a settembre

Commodity, Indice Prometeia in lieve aumento a settembre

23 ottobre 2017

stefano.sparacca@prometeia.com

I rincari degli acciai spingono i costi di approvvigionamento della meccanica

Imprese manifatturiere. Nuovo rialzo dell’1% a settembre per l’Indice Prometeia in euro delle commodity industriali. Con questo terzo rialzo consecutivo, l’Indice si attesta su un livello dell’11% superiore rispetto allo stesso mese del 2016 (fig. 1). Le dinamiche valutarie hanno contribuito, seppur in misura marginale, a limitare gli effetti dei rincari per le imprese europee, grazie al lieve apprezzamento dell’euro rispetto alla moneta statunitense (+0.7% rispetto ad agosto, a quota 1.19 nella media del mese). Meno favorevole l’andamento delle quotazioni petrolifere, con il Brent tornato poco sopra quota 55 Us$/b (+6.8% rispetto ad agosto).

I rincari dei prezzi in euro delle materie prime hanno coinvolto i comparti della meccanica (+2%) e della chimica (+1%). Sostanzialmente stabili gli indici del comparto moda e di quello alimentare. In rientro i costi delle materie prime della filiera legno e carta (-1%, sempre in euro).

 
 Fig.1 Indici Prometeia dei prezzi in euro delle commodity        
Media 2010=100, dati mensili (fonte: Prometeia)
 

I rincari degli acciai hanno inciso in misura determinante sull’incremento dei costi di approvvigionamento della meccanica (fig.2). Sia i prezzi degli acciai piani (+2% in euro) sia, soprattutto, quelli degli acciai lunghi (+6%) hanno infatti risentito di una minore disponibilità internazionale e della contestuale vivacità della domanda. Nella seconda parte del mese le quotazioni giornaliere hanno ad ogni modo cominciato ad evidenziare un arretramento dovuto ai ribassi dei minerali di ferro. In aumento anche i prezzi dell’alluminio (+2.3% in euro), sostenuti da una domanda cinese particolarmente brillante e, soprattutto, i corsi delle materie plastiche (+4.1% in euro) a riflesso delle tensioni sul lato dei costi dei principali input.

 
Fig.2: Prezzi in euro – meccanica (var% set17/ago17)
Fonte: Prometeia