Prometeia40 con il Presidente Bce Mario Draghi

14 dicembre 2015

 

Prometeia ha ospitato l’intervento del Presidente della Banca Centrale Europea Mario Draghi su “Politica Monetaria e Riforme Strutturali nell’area dell’euro”

 

Prometeia ha concluso le celebrazioni per i 40 anni di attività nella ricerca economica e consulenza specialistica ricevendo nella cornice del MAST di Bologna il Presidente della Bce Mario Draghi, occasione cui ha partecipato il gotha del panorama economico e finanziario italiano.

Ad aprire i lavori il Segretario Generale di Prometeia Associazione, Paolo Onofri, che ha passato in rassegna il contesto macroeconomico che ha caratterizzato gli ultimi 40 anni. Cioè la vita di Prometeia.

 
 
 
 

Ospite d’onore, il Presidente Draghi ha deciso di iniziare l’intervento con un intenso ricordo dei propri inizi accademici, quando da giovane professore guardava a Bologna e alla “scuola” economica bolognese come punto di riferimento essenziale, con dedica particolare alla memoria del “maestro” Beniamino Andreatta.

Nella parte istituzionale Draghi ha ribadito il contributo delle scelte di politica monetaria della Bce, comprese quelle più recenti, alla ripresa economica europea, che poggia adesso su basi più solide. Se la situazione dovesse richiederlo, Draghi ha tenuto comunque aperta la porta a ulteriori strumenti di stimolo. “Ma la politica monetaria da sola non basta” ha ripetuto Draghi, che si è soffermato sull’urgenza in molti Paesi di risolvere il problema dell’eccessivo stock di crediti deteriorati e, rivolgendosi alle imprese, di tornare a investire.

 
 
 
 

Il Presidente di Prometeia Angelo Tantazzi ha chiuso l’incontro ricordando l’evoluzione e la crescita dell’attività del gruppo Prometeia nei suoi 40 anni, con un valore di riferimento su tutti: la disponibilità al cambiamento continuo.

Tantazzi e Onofri hanno infine omaggiato il Presidente Draghi con un regalo speciale: un grafico Prometeia sull’impatto delle decisioni Bce, stampato in 3D.